Notizie Calcetto Manzano - www.calcettomanzano.it

ci trovate su
Calcetto Manzano
Vai ai contenuti



















Finale Coppa Italia CLARK UDINE vs C5 MANZANO 1988 6-7

www.calcettomanzano.it
Pubblicato da Ufficio Stampa Calcetto Manzano in Coppa Italia 2019 · 22 Dicembre 2019
Clark Udine: Mihai – Besic – Dia – Wembolowa – Miljkovic. Allenatore Giancarlo Tirindelli.
Calcetto Manzano : Patti – Toso – Costanti n Filippo - La Pietra – Moretto - El Atrassi – Taviani – Zalaschek – Barreca – Duricic - Costantini Thomas – Cattarin. Allenatore Massimo Genna.
Arbitri : Copat sez. Pordenone e Carboni sez. Udine.
Assistente arbitro : Marchetti sez. Tolmezzo.
Cronometrista : Zorzin sez. Gradisca d'Isonzo.
Marcatori : I° T. 5' Barreca(M) - 5'30" Moretto (M) - 9' e 12' Wembolowa (C) - 18' Besic T.L.(C) // II° s.t.1' Barreca (M) - 2' Zalaschek (M) - 5' Besic (C) - 9' Dia (C) - 12' Costantini Thomas (M) - 14' Miljkovic T.L. (C) - 15'Duricic T.L.(C) - 16' Zalaschek (M).
Ammoniti : Besic e Wembolowa (Clark), Costantini Thomas e Barreca (Manzano).
Espulso : Patti (Manzano).
Allontanato : Piani vice allenatore Manzano.
Tiri Liberi Clark 2/3 ; Manzano 1/2.
Spettatori : 300 circa.
Cronaca :
Con le unghie e con il cuore il Manzano 1988 si cuce sulle maglie la quarta coccarda tricolore superando al termine di un'autentica battaglia senza esclusione di colpi un'indomita Clark; i gialloverdi di Tirindelli giungi alla finale con solo 5 effettivi in rooster sono apparsi individualmente superiori, ma come ben sappiamo il calcio a 5 come quello a 11 è uno sport di squadra e la differenza questa sera l'ha fatta proprio questo. Manzano parte subito forte e la sblocca al 5' quando Barreca di precisione infila Mihai in uscita; passano solo 30" ed il Manzano assesta il secondo colpo, assist di Barreca per Moretto che si disimpegna bene al limite dell'area ed infila il raddoppio. Manzano pare avere le redine della partita in pugno, ma manca in 3 circostanze la rete del ko e poi commette l'errore fatale di adeguarsi al ritmo dell'avversario, la Clark torna in partita immediatamente con lo sgusciante Wembolowa che al 9' da posizione defilata mette al centro un pallone che passa tra un groviglio di gambe infilandosi nell'angolino opposto. Ora sono i seggiolai in difficoltà e Wembolowa va a nozze in contropiede al 12' infilando Patti in uscita disperata; con rabbia gli orange ci provano con Duricic ma Mihai con l'aiuto della traversa salva al 14'; giovane ed ingenua la squadra di Genna che cade nella trappola del marpione Besic bravo e mestierante nel caricarsi di falli, al 16' ha la prima occasione dai 10 metri ma Patti neutralizza, poi un minuto dopo chances per Barreca sul fronte opposto, conclusione centrale sventata da Mihai ed altro tiro libero stavolta per la Clakr con il piu' inutile dei falli di Zalaschek in attacco, stavolta Besic non perdona e timbra il sorpasso con il quale si va al riposo.
Strigliata di Genna negli spogliatoi e Manzano accellera subito, gran conclusione dopo 30" di Zalaschek palo pieno sulla ribattuta glaciale Barreca per il 3-3, Manzano mette la freccia un minuto dopo con Zalaschek che riprende una respinta corta di Mihai per il sorpasso che pare spianare la strada ai seggiolai, così non è perché al 5' uscita spericolata di Patti che trancia Besic, rosso diretto e guai seri per il Manzano costretto a schierare Cattarin che era in panca per onor di firma con un ginocchio ko, punizione dal limite e Besic timbra il 4-4, è il momento peggiore per i ragazzi di Genna che oltre al capitano squalificato in tribuna Zanuttini perdono anche un'altro totem come Patti, la squadra accusa il colpo, e la Clark affonda il colpo con Dia ben appostato sul secondo palo sull'assist di Miljkovic per il contro sorpasso Clark. Manzano rialza la testa ed al 12' riaggancia la parità, stavolta sull'assist di El Atrassi c'è Thomas Costantini sul secondo palo per il 5-5; le squadre si allungano e fioccano le occasioni, al 14' Filippo Costantini recupera palla a Miahi ma a porta spalancata la mette fuori a fil di palo, sul fronte opposto Dia scuote il palo a Cattarin battuto. La stanchezza fa caricare di falli anche inutili le due squadre che raggiungono il bonus, Manzano recrimina e non poco quando Wembolowa su una rimessa scalcia la panchina manzanese, il capitano della Clark se la cava a buon mercato con un giallo, poi arriva il sesto fallo Manzano ancora a metà campo, tiro libero al 14' per Miljkovic che la mette all'incrocio in un'atmosfera surreale. Manzano aumenta il ritmo e la Clark inizia a perdere lucidità, Besic in ripartenza troppo egoista non vede Dia sul secondo palo e scarica alla stelle il match ball; poi Manzano conquista un tiro libero per fallo su Barreca, dai 10' stavolta e' Duricic a togliere le ragnatele dall'incrocio. Clark alle corde e senza ossigeno, Manzano indiavolato sospinto da un pubblico oramai sulle transenne spicca il volo con l'airone Zalaschek che al 16' con un gran gol segna quella che sarà la rete della vittoria; ultimi 3' minuti in trincea per Manzano che comunque fa scorrere bene il tempo con una Clark ormai alla canna del gas, ultimo assalto dei gialloverdi murato dalla difesa e sirena liberatoria per i festeggiamenti e la Coppa Italia alzata al cielo dal capitano Zanuttini.
Dagli spogliatoi :
Grande soddisfazione per il d.s. Marinucci " Vittoria sofferta quanto voluta, siamo partiti in maniera eccellente poi pero' abbiamo commesso il solito errore cioe' quello di adeguarci al ritmo degli avversari permettendo loro di tornare in partita. Tensione certamente, ma ero convinto che alla fine ce l'avremo fatta, avevo visto la Clark in semifinale ed il calo finale avuto con la Futsal Udinese si è ripetuto anche questa sera" Sul fatto che il Manzano abbia faticato contro una squadra con soli 5 elementi in campo Marinucci e' critico " Mi sembra se non sbaglio che in 5 la Clark abbia rifilato un 5-0 alla Torriana, 1-7 alla Futsal Udinese e 6-2 al Tarcento e solo noi siamo riusciti a sconfiggerla per due volte di fila, inutile fare demagogia, le statistiche parlano chiaro". Sulla direzione arbitrale qualche puntino Marinucci lo mette "Chiedo solamente uniformità di giudizio, nei quarti il nostro capitano Zanuttini e' stato espulso per una sbracciata su Aziz del Maniago e lo abbiamo perso per 2 giornate, oggi il capitano della Clark Wembolowa ha scalciato panchina ed un nostro giovane giocatore e ha preso solamente un giallo, scelte che accettiamo ma che non condividiamo". Sul proseguo della Coppa Italia "Non facciamo mistero  che puntiamo ad andare avanti dato che la manina della segretaria Elisa della Divisione Calcio a 5 ha pescato un filone buono, ma dovremo apportare qualche correttivo alla rosa in quanto il doppio impegno attualmente non è sostenibile, la coperta è troppo corta visti gli infortuni di Taviani, Gasich e Barbieri; in nottata credo che chiuderemo una trattativa lampo"

 



© Copyright 2003 A.D.S. C5 MANZANO 1988 - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti